« Non capisci perché vogliamo proteggere la nostra foresta? Chiedimi, ti rispondo! »

Barbara Crane Navarro

Cacciatore Yanomami che prepara il suo arco, Amazonas, Venezuela – foto: Barbara Brändli

« Non capisci perché vogliamo proteggere la nostra foresta? Chiedimi, ti rispondo! I nostri antenati furono creati con lui all’inizio dei tempi. Da allora, la nostra gente ha mangiato la sua selvaggina ei suoi frutti. Vogliamo che i nostri figli crescano ridendo qui.

In passato, molte delle nostre persone sono morte a causa delle vostre epidemie. Oggi mi rifiuto di lasciare che i nostri figli e nipoti muoiano a causa del fumo dorato! Dai la caccia ai cercatori d’oro da casa nostra! Sono esseri nocivi il cui pensiero è oscuro. Sono mangiatori di metalli coperti dal fumo mortale dell’epidemia di xawara. »

  • Sciamano Yanomami e portavoceDavi Kopenawa

Il 30% di quelle che ora sono riconosciute come terre indigene ancestrali rischia di essere “legalmente” aperto all’estrazione dell’oro e ad altre operazioni minerarie, nonché al disboscamento e all’agricoltura…

View original post 446 more words