Roma nella lingua inglese

Vivaldi translation of excerpt: Rome in the English language… Overall, more than 65% of the English lexicon derives in some way from Latin and it is estimated that the “native” words, deriving from ancient English, are not more than 20-33% of the total lexicon, even if they represent the most used words in everyday life. However, most of the foreign terms are now obsolete so they are hardly ever used in practice.

La maggioranza del vocabolario inglese deriva dall’antica lingua dei Romani e, dopo l’italiano, l’inglese è la lingua maggiormente influenzata dallatino.

L’inglese è una lingua indoeuropea germanica che ha subito profondi mutamenti nei secoli e tra l’inglese antico, quello medievale e quello moderno si sono susseguiti grandi variazioni sia nella struttura che nel suono.

Già a partire dall’anno 43 l’invasione romana in Britannia, durata diversi secoli, lasciò tracce di latino riscontrabili soprattutto nei vari nomi di località geografiche e poi nel sesto secolo, con l’arrivo in Inghilterra dei primi monaci cristiani iniziò la latinizzazione dell’inglese, con l’introduzione di termini ecclesiastici e religiosi.

Nel 1066 i Normanni occuparono l’Inghilterra e vi fu una grande influenza del francese, una lingua molto latinizzata, che apporto’ nel lessico inglese circa 10 mila parole di cui circa il75% vengono utilizzate ancora oggi.

Nel periodo rinascimentale, con la riscoperta dei classici, il latino tornò in di moda…

View original post 339 more words